Torino, sequestrati profumi per un valore di 35mila euro al mercato di piazza Benefica

Cinque persone indagate e prodotti sequestrati per un valore di 35mila euro. E’ il bilancio dell’operazione dei  carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Torino messa a segno al mercato di piazza Benefica, a Torino.

Il servizio, eseguito con il supporto delle Stazioni Carabinieri di Torino Monviso, Borgo San Secondo e Borgo San Donato, ha portato al sequestro di 623 confezioni di profumi riportanti la dicitura “TESTER” e 625 campioncini, illecitamente destinati alla vendita presso 4 differenti banchi di vendita, nonostante fossero prodotti evidentemente non commercializzabili.

Il valore al commercio complessivo del sequestro operato dai militari del N.A.S. ammonta a circa 35mila euro, in virtù dei noti marchi che venivano commercializzati, riconducibili alle più importanti case di moda italiane e internazionali.

Sono 5 in tutto le persone deferite in stato di libertà, che dovranno ora rispondere all’Autorità Giudiziaria dei reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode nell’esercizio del commercio e ricettazione, per non essere stati in grado di esibire alcuna valida documentazione attestante la legittimità della provenienza dei profumi sequestrati.

Contestualmente, i militari eseguiranno ulteriori approfondimenti finalizzati a verificare l’originalità ma soprattutto la potenziale pericolosità dei prodotti sequestrati: oltre al danno economico patito dalle aziende produttrici derivante dalla commercializzazione di prodotti non destinati alla vendita o contraffatti, a scapito dunque del regolare processo di vendita, è di prioritaria importanza salvaguardare il consumatore finale dalla pericolosità per la salute derivante dall’utilizzo di prodotti
che non sono stati sottoposti ai rigidi e severi controlli di qualità obbligatori invece secondo le procedure previste dal circuito legale di produzione.

 



In questo articolo: