Il 30 novembre 2011 iniziavano i lavori del grattacielo della Regione Piemonte, sono passati 10 anni

E’ un triste anniversario quello odierno per il Piemonte. Il 30 novembre 2011 iniziavano i lavori per la costruzione del grattacielo della Regione Piemonte. Sono passati 10 anni e i lavori non sono ancora conclusi.

Progettato da Fuksas e poi rinnegato per le modifiche apportate dai tecnici regionali, il grattacielo dovrà ospitare gli uffici riuniti della Regione, ma i lavori sono stati funestati da rinvii, fallimenti, interventi della Guardia di Finanza, denunce, materiali scadenti, polemiche e una cascata di milioni di euro. E la cifra continua a crescere.

Il bando venne lanciato da Ghigo, poi in Regione sono passati Bresso, Cota, Chiamparino ed ora Cirio. Nessuno è riuscito a risolvere la situazione e a portare a termine i lavori. L’ultima previsione, l’ennesima, annuncia il trasferimento degli uffici all’inizio del 2023.

 



In questo articolo: